Indossare la mascherina è fondamentale per contenere il Coronavirus. Usarla sia all’aperto che al chiuso contiene il contagio. Quindi, indossarla è cruciale in questi mesi di pandemia. Ma la mascherina ha degli svantaggi. Chi porta gli occhiali, li ha sempre appannati. E per molti, uno degli effetti negativi è il Maskne.

Maskne uomo

Tutto quello che c’è da sapere sul Maskne

L’uso della mascherina può provocare problemi eruzioni cutanee, come dermatiti e rossori. Il più diffuso è l’acne. È causato dall’attrito contro la pelle e dal fatto che la mascherina trattiene il calore, l’umidità, il trucco e gli oli. È anche conosciuto come acne mechanica, un termine che include qualsiasi problema della pelle causato dalla pressione, lo sfregamento e  lo stiramento.

Specialmente con un uso prolungato, la mascherina può rompere il promo strato protettivo della pelle. Se succede, i batteri filtrano nei pori. Nemmeno gli uomini non sono immuni al maskne. Marco Bartolucci è il fondatore della clinica Sotherga a Milano.

“La barba peggiora la proliferazione batterica già presente. E non favorisce l’uso corretto della mascherina,” ha detto il medico estetico in un’intervista a La Repubblica.

Il maskne non è nemmeno correlato al cambio di stagione, anche se l’inverno non facilita la situazione. Il freddo causa secchezza e i follicoli sono più delicati. In questo caso, la pelle è più prona ai batteri e all’acne. In estate, è il sudore a causare questo effetto collaterale della mascherina.

Quindi, come comportarsi per prevenire e curare il maskne?

Maskne: consigli per la prevenzione e la cura

Anche se la prevenzione totale non è possibile, è importante prendere alcuni accorgimenti per aiutare al pelle. Così come è importante curare il maskne appena appare, senza aspettare.

Maskne cura e prevenzione

Cosa fare?

Una routine minimalista

In questo caso, meno è meglio. Ridurre la propria routine di bellezza e cura della pelle aiuta contro il maskne. Gli esperti consigliano di non usare una base o un fondotinta pesante o con troppi ingredienti. Lo stesso vale per le creme della pelle. La dermatologa Angeline Young l’ha spiegato in un’intervista con la BBC.

“È meglio applicare prodotti leggeri e a base d’acqua sotto la mascherina. Un’idratante può creare uno strato protettivo e prevenire l’attrito.”

Pulire il viso frequentemente

Minimo due volte al giorno, ma sarebbe meglio lavarsi il viso due volte ogni volta. Due alla mattina, due alla sera per un totale di quattro volte al giorno. È meglio scegliere un sapone o un detergente gentile sulla pelle, il più delicato e neutro possibile.

Chi è troppo occupato per questa routine di pulizia, può optare per salviette per neonati. Rigorosamente senza fragranza o profumi, per prevenire reazioni allergiche o rossori.

Scegliere gli ingredienti con attenzione

Sono sconsigliati prodotti con acidi, retinolo o fragranze. Più naturali sono gli ingredienti, meglio è per la pelle. Sia per la prevenzione che per la pulizia, sono consigliati l’argilla, l’aceto di mele, la glicerina e l’acido ialuronico.

Includere nella propria routine creme con cortisone o idratanti con ceramide può aiutare la pelle proteggendola. Sia prima che dopo l’uso della mascherina.

Togliere la mascherina ogni tanto

O almeno ogni quattro ore. L’American Academy of Dermatology Association consiglia di rimuoverla per 15 minuti ogni quattro ore. Così, la pelle respira.

Questo è importante soprattutto per i lavoratori che devono indossare la mascherina tutto il giorno, come le infermiere. Ovviamente, prima di rimuoverla è importante prendere alcune misure preventive, come:

  • Assicurarsi di mantenere il distanziamento sociale quando si è all’aperto
  • Lavarsi le mani prima di toglierla
  • Rimuoverla all’interno, quando si è da soli

Ricordatevi: è importante indossare sempre la mascherina, problema del maskne o no. Il Coronavirus è contagioso e, se possiamo prevenirne il contagio e la diffusione, dobbiamo farlo. Il maskne si può curare con facili accorgimenti, il Covid-19, invece, no.