Ed eccoci di nuovo qui, con un altro salto nel tempo!

Oggi visiteremo gli splendidi anni ’50, quando succede di tutto un po’.

Ad esempio, nasce il Rock ‘n’ Roll, viene trasmesso il festival di Sanremo via radio per la prima volta,  sale al trono di Inghilterra Elisabetta II, la Rai trasmette i suoi primi canali in bianco e nero, la cagnetta Laika va nello spazio, si diffondono i drive-in, è l’epoca d’oro di Federico Fellini ed Elvis Presley, Marlyn Monroe e Audrey Hepburn, vengono inventati il microonde e i videogiochi…

Insomma, un’esplosione di novità!

Ma avviciniamoci di più, e scopriamo come si vestivano…

Come abbiamo visto precedentemente, gli abiti del New Look ancora spopolano e sono amatissimi dal pubblico: quindi le gonne a ruota o strette vengono molto apprezzate e la vita è il punto forza per ogni outfit.

fonte: www.pinterest.it

Data la ripresa post-bellica, è possibile avere tessuti nuovi e decorazioni senza limiti: si ritorna a uno stile molto elaborato e ricco, dove le donne si sbizzarriscono a scegliere stampe floreali e colori nuovi. La coordinazione dei colori inoltre è di straordinaria importanza.

Tra i giovani cominciano a essere ampiamente utilizzati i blue jeans e i maglioncini aderenti e i tessuti a tinta unita o a pois.

fonte: www.1950sglam.com

Nascono in questo periodo anche i tacchi a spillo, gli abiti da cocktail, i pantaloni a sigaretta, i reggiseni a cono e gli stringivita.

I cappelli sono sempre in voga, soprattutto per accompagnare i tailleur bar e gli abiti da cocktail, insieme alle pellicce.

fonte: www.pinterest.it

Come nuovi accessori compaiono l’ombrello, gli occhiali cat-eye e i guanti di varia lunghezza.

I capelli continuano a essere acconciati in boccoli o ricci e si ha una preferenza per i capelli medio-corti: la bandana è molto caratteristica di questo periodo.

Nel mondo del make-up entrano in scena l’eyeliner a virgola, il neo, gli ombretti a tinta chiara e le sopracciglia ad ala di gabbiano.

Il rossetto continua a essere un must, e si coordina con lo smalto per le unghie.

fonte: www.google.it

Concludiamo il nostro tour temporale: prossima tappa…gli anni ’60! Non perdetevelo!!!

Anzi, nel frattempo, date un’occhiata anche agli anni ’20, ’30 e ’40!

 

fonte immagine di copertina: www.divainparfums.it