I capelli colorati sono sicuramente più difficili da trattare, proprio perché hanno bisogno di maggiore attenzioni. Questo soprattutto nel caso in cui vogliamo fissare il colore e mantenerlo più a lungo possibile. In questo caso, giocano un ruolo molto importante lo shampoo che deve essere sicuramente un prodotto idoneo e capace di non spegnere il colore dei capelli prima del previsto.

Come lavare i capelli colorati senza rovinarli

fonte: https://www.tecnaprofessional.eu/

Esistono in commercio tutta una serie di prodotti infatti che aiutano a prolungare il colore dei capelli rendendolo brillante e quindi più duraturo. Bisogna sicuramente rivolgersi ad un esperto per poter acquistare il prodotto che più si adatta alle nostre esigenze e anche alla nostra colorazione. È possibile ricorrere di tanto in tanto anche a qualche maschera colorata che possa andare a ravvivare il nostro colore. Ci sono anche alcuni errori che molto spesso commettiamo e che invece non dovrebbero essere fatti soprattutto se si hanno i capelli colorati. Vediamo qui di seguito Quindi cosa non fare.

1 Non aspettare 48 ore dopo la colorazione per poter fare lo shampoo

Molto spesso quando ci sottoponiamo ad una colorazione poi nel giro di poche ore, tendiamo a lavare i capelli. Questo è uno degli errori che più spesso commettiamo visto che bisognerebbe attendere almeno 48 ore prima di poter quindi lavare i capelli. Questo è il tempo necessario che serve per poter dare la possibilità al colore di potersi stabilizzare e di fissarsi sulle capello. Nel caso in cui quindi facciamo lo shampoo entro le 48 ore, potremmo eliminare gran parte del pigmento rendendo in questo caso la colorazione ridotta e sicuramente più opaca. La cosa migliore da fare quindi è aspettare almeno 2 giorni prima di poter fare uno shampoo e preferibilmente utilizzare dell’acqua fredda.

2 usare lo shampoo sbagliato

Come abbiamo avuto modo di vedere, la scelta dello shampoo è sicuramente molto importante per prolungare la durata del colore. Inoltre lo shampoo più adatto ai nostri capelli andrà anche a prolungare il colore e la brillantezza e soprattutto andrà a nutrire a sufficienza il capello, soprattutto dopo una decolorazione.

3 usare acqua troppo calda

Anche se in inverno, l’ideale sarebbe utilizzare l’acqua tiepida e quindi non troppo calda per poter fare lo shampoo. Non tutti forse sanno che il colore va a ridursi più facilmente quando si utilizza l’acqua calda. Il motivo? Sembra che il calore dell’acqua vada ad aprire le squame del capello che rilascia in questo modo le molecole del colore rendendo così meno duraturo.

4 Non strizzare i capelli dopo lo shampoo

Non tutti forse sanno che prima di applicare un balsamo oppure una maschera colorata sui capelli dopo lo shampoo, sarebbe l’ideale prima strizzarli per eliminare l’eccesso di acqua. In genere si è soliti invece applicare questi prodotti quando i capelli sono ancora pieni di acqua e in questo caso la maschera o il balsamo verrà diluito e quindi risulterà meno efficace.