È capitato a tutti magari una volta nella vita di avere le croste sulla testa. Queste in realtà possono avere diverse cause e possono anche essere sintomo di qualche malattia o di qualche manifestazione non patologica. Ebbene, qui di seguito vi daremo alcune utili informazioni sulle possibili cause di questo disturbo, sulla sintomatologia ed anche sulle terapie più appropriate.

Croste in testa, come si presentano

fonte: https://www.chedonna.it/

Iniziamo col dirvi che le croste in testa purtroppo possono essere anche molto fastidiose e in alcuni casi possono essere niente, ma in altri possono anche dirci tanto sul nostro stato di salute. Esistono ovviamente alcuni rimedi naturali che possono aiutarci a risolvere il problema, anche se la cosa più importante da fare sicuramente è quella di indagare per cercare di capire la causa scatenante. Nella maggior parte dei casi le croste in testa sono causate dalla dermatite seborroica dovuta ad un eccesso di sebo. Questa si manifesta perlopiù sulla parte centrale del viso e anche tra le sopracciglia e sulla cute del cuoio capelluto.

Cause

Perlopiù la causa principale è dovuta al fungo Malassezia furfur. Eppure, Non tutti lo sanno ma le croste si formano perlopiù in genere in seguito ad una irritazione o desquamazione cutanea e sono di colore giallo e anche untose. In questo caso i sintomi sono forfora, arrossamento e prurito. Per potersi liberare di questo fastidioso problema si può ricorrere ad uno shampoo al catrame ed un trattamento che prevede l‘uso di zinco piritione, solfuro di selenio e ketoconazolo, con azione antiseborroica e antimicotica. Nel caso in cui però questa terapia non dovesse sortire alcun tipo di effetto, bisognerà ricorrere a qualche medicinale a base di cortisone per uso locale.

Dermatite atopica o eczema atopica

Anche una dermatite atopica o eczema atopica può causare le croste in testa o in altre parti del corpo. È una patologia infiammatoria cronica che comporta pelle secca, prurito, vescicole e croste. Questo tipo di dermatite perlopiù si manifesta in età pediatrica con eritemi e eczemi. Tra i sintomi citiamo il fatto che la cute può diventare più spessa, può presentare delle papule ed un forte prurito. La terapia prevede l’uso di sostanze emollienti proprio per ridurre i sintomi, ed ancora farmaci corticosteroidi e antistaminici. Le croste in testa però si possono formare per una dermatite allergica da contatto magari con qualche prodotto che causa questa reazione infiammatoria con rossore e prurito. A furia poi di grattarsi si procurano delle lesioni che formano a loro volta delle croste. In questo caso è bene non utilizzare saponi aggressivi, ma anche lacche e tinture.