Il decapaggio è una tecnica che permette di poter cambiare la tinta dei propri capelli. Se hai sbagliato a fare la tinta da sola o sei invece ne hai fatto una che non ti piace più, è possibile rimediare a questi errori grazie al decapaggio. Si tratta più nello specifico di un trattamento meno aggressivo per schiarire i capelli per poi ritoccarle soltanto alla ricrescita delle radici. Potremmo definirla una valida alternativa alla decolorazione ovvero un modo più delicato per cambiare la tinta dei capelli ed evitare di rovinarli ulteriormente mantenendoli sani e forti. Tutti si chiedono che differenza ci sia tra decapaggio e decolorazione. Facciamo il punto ed anche un po’ di chiarezza al riguardo.

Decapaggio, quale differenza esiste con la decolorazione

fonte: https://bellezza.robadadonne.it/

Come abbiamo già avuto modo di anticipare, il decapaggio altro non è che un trattamento meno aggressivo della decolorazione che va a schiarire i capelli in modo uniforme con la rimozione dei pigmenti scuri. È una tecnica che è adatta proprio ai capelli che sono già Tinti. Bisogna comunque affidarsi sempre al parrucchiere che possa essere capace e fidato, per evitare di rimanere delusi.

Questa tecnica va quindi a schiarire in modo parziale la tinta anche di più Toni. E’ capace di rimuovere del tutto la tinta, ovviamente senza andare a toccare il colore naturale della Chioma. Questo trattamento si può fare leggero con una schiaritura di almeno fino a due toni, oppure in modo medio sui capelli sani e normali fino a 4 Toni. Si può anche arrivare ad una schiaritura fino a 8 Toni per poter mutare definitivamente e decisamente il colore. Sarà il parrucchiere a decidere ed a consigliare in base al proprio tipo di capelli che tipo di decapaggio adottare.

Prodotti e procedura

Per poter effettuare un decapaggio, il parrucchiere dovrà fare in modo che l’ossigeno possa andare a rimuovere la tinta artificiale direttamente dal capello. Nel contempo dovrà anche rendere permeabile le cuticole dei capelli. Poi una volta al mese bisognerà applicare la tinta sulla ricrescita delle radici. Ma come procedere dunque al trattamento? Bisognerà aggiungere ad una polvere decolorante anche una dose di ossigeno e questa dipenderà direttamente dal tipo di tinta che si vuole ottenere. Si va da 1 dosi di ossigeno a  20 volumi a quella da 40, se si vuole una schiaritura ancora più forte. Questa miscela può essere applicata o su tutti i capelli oppure soltanto su alcune ciocche, sempre a seconda dell’effetto che si vuole ottenere.

Si può applicare il prodotto sul capello umido, oppure se si vuole decapare l’intera capigliatura si stenderà la miscela con un pennello sui capelli asciutti. Si attenderà circa una mezz’oretta e poi si può risciacquare tranquillamente. I capelli saranno sicuramente più secchi e anche più fragili per questo motivo bisognerà utilizzare uno shampoo e balsamo piuttosto nutriente, senza alcool e senza componenti aggressivi. Bisognerà anche applicare delle maschere ristrutturanti per andare a nutrire ed anche a rafforzare il capello. La maschera andrà fatta almeno una volta a settimana.