Il 3 Aprile 2022 si è tenuta la 64° edizione dei Grammy Awards 2022, un evento in cui vengono premiate le migliori canzoni, composizioni e artisti dell’anno settembre 2020-settembre 2021.

Se avete voglia di rinnovare la vostra playlist preferita, date un’occhiata ai vincitori!

Il premio va a…

 Durante la serata dei Grammy vengono consegnati 26 premi, da differenti presentatori per ogni genere musicale. Per brevità, vi indichiamo una lista dei vincitori delle categorie più famose:

  1. Composizione dell’anno: “Leave the door open”, dei Silk Sonic (Bruno Mars e Anderson .Paak);
  2. Album dell’anno: We are, di Jon Batiste;
  3. Canzone dell’anno: “Leave the door open” dei Silk Sonic;
  4. Miglior artista emergente: Olivia Rodrigo.

POP

-Canzone solista: “Drivers license” di Olivia Rodrigo;

-Canzone di un duo/gruppo: “Kiss me more” di Doja Cat e SZA;

-Album pop tradizionale: Love for sale, di Lady Gaga e Tony Bennett;

-Album pop vocal: Sour di Olivia Rodrigo.

ELETTRONICA

-Composizione migliore: “Alive” di Rüfüs du Sol;

-Album migliore: Subconsciously, di Black Coffee.

MUSICA STRUMENTALE CONTEMPORANEA

-Album migliore: Tree falls, di Taylor Egsti.

ROCK

–Performance migliore: “Making a fire”, dei Foo Fighters;

-Miglior performance metal: “The Alien”, dei Dream Theatre;

-Canzone migliore: “Waiting on a war”, dei Foo Fighters;

-Album migliore: Medicine at midnight, dei Foo Fighters.

ALTERNATIVE

-Album migliore: Daddy’s home, di St. Vincent.

R&B

-Miglior performance: “Leave the door open” dei Silk Sonic e “Pick up your feelings” di Jazmine Sullivan;

-Miglior performance tradizionale: “Fight for you”, di H.E.R.;

-Miglior canzone: “Leave the door open” dei Silk Sonic;

-Miglior album progressive: Table for two, di Lucky Daye;

-Miglior album R&B: Heaux Tales, di Jazmine Sullivan.

RAP

-Miglior album: Call me if you get lost, di Tyler; 

-Miglior performance: “Family Ties” di Baby Keem e Kendrick Lamar;

-Miglior canzone: “Jail”, di Kanye West e Jay-Z.

COLONNA SONORA PER VISUAL MEDIA

-Per la serie Netflix “La regina di scacchi”, al compositore Carlos Rafael Rivera;

-Per il film d’animazione “Soul”, a Jon Batiste, Trent Reznor e Atticus Ross.

Ospiti d’eccezione

Durante la serata, tra le varie esibizioni dei vincitori, vi è stata la presentazione di uno degli artisti, John Legend, fatta dal presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky (in collegamento), in quanto l’artista ha duettato con una cantante ucraina, Mika Newton, con la canzone “Free”.

Ecco un frammento dell’intervento del presidente:

“La guerra non ci permette di scegliere chi far sopravvivere e chi far rimanere in eterno silenzio. I nostri musicisti indossano giubbotti antiproiettile, invece di frac: si esibiscono per gli ospedali feriti, anche per coloro che non possono sentirli. Ma la musica si aprirà sempre un varco”.

Un altro ospite d’eccezione è stato Jared Leto per presentare il suo nuovo film “Morbius” (di produzione Marvel).

Grande commozione per il ritorno sul red carpet di Joni Mitchell, artista colpita da un grave aneurisma 7 anni fa: l’artista ha ricevuto il premio di miglior album storico. Gli archivi di Joni Mitchell Vol.1: i primi anni (1963-1967) è una raccolta autobiografica, dove l’artista si racconta tra produzioni, immagini e composizioni inedite.

fonte: www.edition.cnn.com

I pluripremiati Foo Fighters non sono stati presenti alla cerimonia a causa dell’improvvisa scomparsa di Taylor Hawkins, batterista della band, morto 9 giorni prima dei Grammy.

La sfilata delle stelle

Gli artisti si sono divertiti a sfilare sul red carpet con i vestiti più sgargianti e a dare il meglio di sé sul palco.

Vi proponiamo qui di seguito alcune tra le performance e gli outfit più iconici di  questa edizione.

Iniziamo con la stupenda Lady Gaga, che ha omaggiato il suo pubblico per il Grammy al miglior album pop Love for sale in un abito da Cenerentola firmato Elie Saab Couture.

fonte: www.rollingstone.com

Olivia Rodrigo, stella emergente di quest’anno, ha cantato “Drivers License” con tutta se stessa.

fonte: www.rollingstone.com

Billie Eilish e suo fratello Finneas si sono scatenati con la canzone “Happier than ever”…prendendola alla lettera!

fonte: www.rollingstone.com

Ecco la vincitrice Doja Cat, in uno splendido vestito firmato Versace, per il miglior duetto pop “Kiss me more”, insieme a SZA (abito di Jean Paul Gaultier).

H.E.R., vincitrice per la miglior performance R&B, si presenta in un solare Dundas.

Avril Lavigne, affiancata dal fidanzato Mod Sun,  sfoggia un provocante abito nero, tarato con il titolo del suo album Love Sux.

Rick Owens veste l’ombrosa Billie Eilish, giocando con un maxi trench squarciato. La cantante si esibirà successivamente sul palco con una maglietta che riprenderà il volto di Taylor Hawkins, come omaggio per la sua dipartita.

John Legend, in completo Zegna, accompagna una rosea Chrissy Teigen, che domina la scena con uno sfarzoso abito Nicole+Felicia Couture.

Dua Lipa solca il red carpet con un sensuale abito Versace, risaltando i dettagli dorati al collo e al polso.

Jazmine Sullivan vince due Grammy, per miglior performance e miglior album nella categoria R&B.

La coppia Justin e Hailey Bieber  si coordinano con un completo overdressed Balenciaga e un asciutto Saint Laurent.

Elegantissima nell’abito della collezione Giorgio Armani Privè, Lady Gaga conquista il Grammy per miglior album pop Love for sale.

Paris Hilton entra in scena con un trasparente e avvenente abito con coprispalla dell’Atelier Zuhra.

Il Grammy per miglior album alternative va a St. Vicent, in un sontuoso abito lungo firmato Gucci.

La modella Valentina Ferrer si presenta con una coda alta e un Givenchy che riprende le sfumature del suo make-up.

fonte immagini: www.elle.com

Se volete vedere tutti gli outfit della serata, ecco il link.

Se desiderate rimanere aggiornate sui grandi eventi, come Grammy, Oscar, David di Donatello ecc., continuate a visitare la nostra pagina!

 

fonte immagine di copertina: www.rollingstone.com