Nel XVI secolo, il corsetto, era considerato quasi uno strumento di tortura, per le donne: il bustino (o la gabbia di Venere), che cingeva i fianchi, veniva stretto al massimo delle possibilità, togliendo quasi il respiro a chi lo indossava.

Con il tempo, il corsetto ha preso piede nei magazzini e nei negozi, inserendosi su vestiti casual e lingerie, come un accessorio più indulgente, ma con lo stesso scopo: evidenziare il punto vita, aderendo al busto.

fonte: www.lifeandpeople.it

Sono stai realizzati diversi capi, con incorporati i ferri del corsetto, che aderiscono al corpo, seguendone la forma, senza però stringere eccessivamente. Il corsetto è un accessorio adatto a tutti, anche a chi ha qualche centimetro di troppo, poiché i ferri aiutano a contenere l’addome, oltre che dargli forma.

Corsetto

fonte: www.pinterest.it

Non è un vero e proprio vestito, è considerato, piuttosto, un accessorio: lo si usa infatti, sopra un vestito, una camicia o una maglietta, per decorazione o per dare una forma più definita al busto. Può essere in pizzo, in seta, in raso, o comunque un tessuto pregiato, magari decorato con perline o brillanti: il bustino deve essere gradevole alla vista, in quanto, una volta indossato, viene lasciato ben in mostra.

Top e magliette

fonte: www.pinterest.it

Alcune magliette e top, assumono la forma del corsetto, coprendo però la zona seno e, a volte, spalle e braccia. Ne esistono diverse tipologie: a maniche lunghe o senza, con tulle o in raso, con decorazioni in pizzo o stampe.

fonte: www.pinterest.it

Alcune magliette, invece, riportano solo i ferri del corsetto, mentre la parte superiore rimane “libera” e poco aderente.

Giacca 

fonte: www.lestyledeparis.com

Una allettante alternativa al blazer, per una occasione elegante, è la giacca con il corsetto: questi capi assumono una forma a triangolo rovesciato, evidenziando il punto vita e dando al corpo la caratteristica forma a clessidra, tipica del corsetto. Non serve indossare magliette o camice: queste giacche, fanno la loro bella figura anche abbinate, solamente, ad un gioiello.

Vestito

fonte: www.pinterest.it

Impossibile resistere al fascino di questi abiti cosi principeschi, stretti in vita e con ampie gonne.  Il tessuto maggiormente scelto per la realizzazione di questi capi, è il tulle, con cui si ottiene: per il corpetto, un effetto vedo-non-vedo discreto e raffinato, mentre, per la parte inferiore, una gonna in stile ballerina oppure a sirena. Infine, queste meraviglie della sartoria, vengono arricchite con paillettes, inserti di perline e lustrini, perfezionando questi abiti da sogno, che sono tanto in voga quest’anno.

Nessuno è perfetto, ma il modo in cui vestiamo, ci aiuta a far emergere i punti forti del nostro corpo; se avete un vitino di cui andate fieri o un corpo a clessidra, che vorreste valorizzare, il corsetto sembra fare al caso vostro: aderente ma non soffocante, il bustino, può fare da protagonista per il vostro prossimo look. 

 

fonte immagine: www.pinterest.it