Il kajal è conosciuto per essere un matitone in genere di colore nero da utilizzare per avere un make up piuttosto importante. Grazie infatti a questo prodotto è possibile delineare lo sguardo e impreziosire qualsiasi tipo di trucco. Nonostante sia molto appariscente ed anche piuttosto semplice da utilizzare, non è proprio così. Il kajal è noto anche con il nome kohl, sembra essere piuttosto difficile da usare proprio perché la linea che delinea l’occhio deve essere ben fatta, altrimenti il risultato sarebbe Raccapricciante.

Il kajal Che cos’è

fonte: https://www.leitv.it/

Come abbiamo già avuto modo di anticipare il kajal a primo impatto potrebbe sembrare semplice da applicare, eppure ci sono dei passaggi ben precisi da rispettare. Qui di seguito vi daremo alcuni consigli per poter sfruttare al meglio questo prodotto cosmetico e soprattutto dare Maggiore risalto ai vostri occhi. Dovrete applicarlo non soltanto nella rima interna ma anche in quella esterna ed ancora sulla palpebra mobile ed anche su quella fissa. Terminare poi il tutto con una bella passata di mascara su tutte le ciglia. Abbiamo parlato di kajal e di khol, che differenza c’è?

Kajal e Khol, che differenza c’è

In realtà questi due termini sono dei sinonimi e entrambi si riferiscono ai materiali con i quali viene realizzato un prodotto che serve proprio a scurire gli occhi. Nonostante si possa pensare che non ci sia tanta differenza tra i due, in realtà c’è. Il primo Infatti è un prodotto in polvere mentre il secondo è in crema. C’è anche un’altra differenza. Il kajal sembra essere infatti più intenso in termini di colore. Questo prodotto di make-up viene veniva utilizzato già decenni e millenni fa in Oriente e anche in alcune zone dell’Africa non soltanto come prodotto per l’estetica ma anche come prodotto curativo. Non tutti forse sanno che il kajal applicato all’interno e all’esterno dell’occhio nell’antichità veniva utilizzato per proteggere gli occhi dai raggi del sole e anche dalla sabbia del deserto. Oggi viene perlopiù utilizzato soltanto per una scopo estetico e per creare un make-up dall’effetto smokey eyes.

Come risaltare lo sguardo

Le matite kajal sono sicuramente superiori rispetto ad una classica matita nera perché permettono di intensificare lo sguardo e donare Maggiore profondità. Le matite in questo caso sono molto più morbide e quindi attenzione perché potrebbero sbavare soprattutto in estate o comunque se in genere abbiamo un occhio particolarmente umido. In commercio esistono diversi tipi di kajal in diverse tonalità del nero e per questo si potrà scegliere quella che si vuole in base anche al trucco che vogliamo realizzare. Si può scegliere anche la tonalità del nero in base alla propria carnagione e al proprio colore degli occhi.

Come applicarlo

Il kajal all’interno dell’occhio va applicato seguendo un iter ben preciso:
1 tirati in modo delicato la palpebra inferiore verso il basso fino a rendere particolarmente visibile la rima interna dell’occhio.
2 individuate a questo punto il bordo inferiore dell’occhio ovvero quello che si trova proprio sopra l’altra l’attaccatura delle ciglia inferiori
3 Disegnate una riga con il kajal procedendo proprio dall’angolo interno verso l’angolo esterno dell’occhio
4 lo spessore della punta del kajal andrà ad influire proprio sullo spessore della riga. Se volete ottenere una riga sottile o dovete temperare la punta prima di cominciare
5 a questo punto fate scorrere la matita nella rima interna dell’occhio e con un unico movimento per poter ottenere quindi un risultato piuttosto buono.
Evitate di fare troppo forza proprio perché è questa matita avendo una punta morbida potrebbe finire direttamente all’interno dell’occhio.