Macchie rosse sul viso, quali sono le possibili cause e soprattutto come risolvere il problema? Qui di seguito cercheremo di analizzare i tipi di macchie rosse che di tanto in tanto compaiono sulla pelle del viso. Cercheremo quindi di capire, come individuare le cause, da dove provengono e come poter riportare la situazione sotto controllo.

Macchie rosse sul viso, come si presentano

Fonte: https://www.normadvance.com/

Si parla di diversi tipi di macchie rosse. Talvolta si possono verificare delle chiazze rossastre intorno alla bocca, intorno al naso e agli occhi. La pelle in questo caso appare irritata e molto arrossata. Si può intervenire sicuramente con un buon correttore, un fondotinta coprente ma ovviamente in questo caso non si andrà a risolvere il problema. Nel momento in cui poi andiamo ad eliminare il trucco, le macchie rosse rimangono e tornano ad essere evidenti forse anche più rispetto a prima. Questo è dovuto anche ad una skincare routine non perfetta. La cosa migliore per poter eliminare queste fastidiose macchie sul viso e cercare di capire la causa. Una volta individuata questa poi bisognerà intervenire con i giusti prodotti che possono essere veramente di grande aiuto.

Macchie rosse dovute all’acnee

In alcuni casi quando si soffre di acne, le macchie rosse sono causate proprio da questa malattia della pelle che è la più comune al mondo. In genere l’acne è causato da un cambiamento ormonale ed è per questo motivo che è più frequente negli adolescenti. Le ghiandole sebacee vanno a produrre troppa secrezione durante l’adolescenza e questo fa sì che si presentino questi antiestetici sfoghi sul viso. Il risultato è il seguente, ovvero la comparsa di brufoli fastidiosi e anche molto dolorosi. In questo caso, la guarigione non è immediata ma bisognerà seguire un processo piuttosto lungo. Ovviamente ci sono anche altre fattori che possono causare l’acne come ad esempio l’utilizzo di alcuni prodotti cosmetici non di qualità, lo stress ed il fumo.

Macchie rosse sul viso e Rosacea

La rosacea è sostanzialmente la malattia cronica della pelle che nella maggior parte dei casi provoca rossore e bruciore e si manifesta intorno ai 30 anni. La causa è da addebitare ad un disturbo dei meccanismi di difesa dell’organismo stesso e ad un difetto anche dei vasi sanguigni. I nervi provocano la dilatazione dei vasi sanguigni o in alcuni casi la costrizione e di conseguenza la pelle diventa maggiormente sensibile agli stimoli così come al caldo e al freddo, all’alcool e ad determinati cosmetici. In questo caso bisognerà utilizzare dei prodotti naturali detergenti senza sapone ed a ph neutro.