Olio per capelli, che cos’è e come applicarlo per mostrare una chioma sana e bella? Ecco qui di seguito una guida per poter avere dei capelli sani, sia che questi siano lisci che ricci, secchi o comunque decolorati. Quali sono i migliori da tenere sotto occhio e quali utilizzare?

Olio per capelli, qual è il migliore?

fonte:https://donna.fanpage.it/

In commercio esistono tanti oli naturali che in molti casi sono dei toccasana per i capelli, oltre che per la propria pelle. Ma tra quelli presenti in commercio quale usare? Sicuramente stiamo parlando di un prodotto che aiuta a restituire morbidezza ed anche maggiore idratazione alla chioma, rendendola sana, lucida e morbida. Ad ogni modo, non c’è un solo ed unico olio per capelli, ma in commercio ce ne sono davvero di tanti tipi. Scopriamo qui di seguito quelli più indicati in base anche al proprio tipo di capello.

Quando applicare l’olio

In molti si chiedono quando applicare un olio per capelli senza però andare ad ungere necessariamente la chioma. Ebbene, sembra che bastino davvero poche gocce per poter avere il risultato sperato. Sono sufficienti al massimo 5 o 6 gocce in ogni occasione. L’olio per capelli asciutti va tamponato sulle lunghezze, dopo l’asciugatura evitando la radice, perchè questa di suo è già ricca di sebo. L’olio va distribuito bene sulle punte ed in questo caso si va a ridurre l’effetto crespo o capelli elettrici. E’ possibile utilizzare l’olio sui capelli anche come maschera, applicandolo su tutta la testa asciutta, prima di lavarli. Dopo aver fatto passare un pò di tempo, si può procedere con lo shampo e la piega. Si può in alternativa metterlo poco prima del passaggio con il phon.

Olio per capelli:

Lisci

Si potrebbe pensare che i capelli lisci non hanno bisogno di nulla, ma invece non è così. Quando i capelli sono troppo lisci, ad esempio, si può utilizzare un olio per cpaelli lisci ed il più adatto è l’olio d’oliva. Questo va applicato non sui capelli asciutti ma come impacco pre-shampoo.

Ricci

I capelli ricci e mossi spesso appaiono crespi e tendono a spezzarsi. Per questo è necessario utilizzare un olio che possa addolcire i ricci. In questo caso si possono fare impacchi di olio di semi di lino quando sono asciutti, o ancora come maschera prima dello shampoo, da lasciare agire per diverse ore.

secchi

Nel caso in cui le punte appaiono opache e aride, è possibile usarne un tipo proprio per capelli secchi che va ad idratare bene la chioma. Olio di mandorle è sicuramente il migliore, perchè molto emolliente e nutriente. Va applicato sui capelli umidi. Anche in questo caso è possibile utilizzare l’olio d’oliva che permette di districare bene la chioma prima dell’asciugatura.