La pedicure è uno step della routine di bellezza che spesso viene trascurata.

Molte donne, infatti, curano per abitudine le proprie mani, ma la stessa attenzione non viene dedicata ai piedi.

Questo è sbagliato per diversi motivi: oltre al fattore puramente estetico, bisogna considerare che la cura dei piedi può influire anche sulla qualità della vita in generale. Questo perché i piedi sani consentono di camminare bene, non assumere posture scorrette e di poter calzare qualsiasi tipo di scarpa senza problemi.

Se trascurati, infatti, i piedi possono sviluppare alcuni problemi, quali calli, unghie incarnite o che crescono male, micosi e così via.

Questi, che sembrano problemi non rilevanti nell’immediato, possono trasformarsi in problemi seri che impediscono di camminare nel modo corretto e calzare le scarpe che abbiamo sempre indossato!

Quindi: come avere una pedicure perfetta?

Ebbene, i primi passaggi – come sempre – sono la pulizia corretta e l’utilizzo di strumenti adeguati (come il tagliaunghie, il rimuovi cuticole e così via).

Detto ciò, la pedicure non è poi così complessa come si potrebbe pensare. Bastano 3 semplici passaggi:

  1. Pediluvio: si può preparare semplicemente con acqua calda e sale o bicarbonato, oppure scegliere di aggiungere dei prodotti apposti come sali profumati, ecc. Questo primo passaggio ammorbidisce la pelle e prepara i piedi per essere trattati e curati a fondo: consente di rimuovere calli, cuticole e pelle secca senza fatica e senza farsi male
  2. Scrub: anche in questo caso si può procedere in due modi; il primo è quello più naturale, creando un semplice composto di miele e zucchero; il secondo è quello più semplice, ovvero acquistare uno scrub per i piedi già pronto
  3. Crema idratante: quest’ultimo passaggio conclude il trattamento e ne mantiene i benefici nei giorni seguenti. Anzi, è un’ottima abitudine applicare una crema idratante anche quotidianamente, prima di andare a dormire.

Come per le mani, è importante evitare errori quali strappare le unghie, grattare i calli, ecc. Piuttosto sarebbe opportuno prendere la sana abitudine di fare una pedicure ogni 10-15 giorni per mantenere i piedi belli e sani.

Per finire, non può mancare lo smalto. Soprattutto con l’arrivo della bella stagione, è bello sbizzarrirsi con colori brillanti anche sulle unghie dei piedi, non solo sulle mani: se si amano i sandali e le infradito, le unghie laccata sono sicuramente sinonimo di cura ed eleganza.

A questo punto la pedicure può considerarsi terminata. Come anticipato, nulla di impossibile!

Attenzione però: se sui piedi o sulle unghie dovessero essere già presenti alcuni dei problemi citati in precedenza, ricordarsi di utilizzare dei prodotti curativi ed eventualmente chiedere l’aiuto di un esperto!