L’estate è ormai alle porte e proprio per questo motivo oltre alla prova costume, dovrete pensare anche ad altro. Cosa? Sicuramente alla cura dei vostri piedi, visto che a breve dovrete dire addio alle scarpe chiuse, per lasciare il posto ai sandali. Dopo un inverno ed una primavera, durante i quali i vostri piedi sono stati al calduccio e ben coperti da sneakers o decolletè, adesso anche loro devono prepararsi per la prova costume.

Piedi a prova di sandali: il primo passo, fate un’attenta analisi

Cominciate a prendervi un pò di tempo, per attenzionare lo stato di salute dei vostri piedi, decidendo in questo modo se è il caso di intervenire e come. Iniziate con l’analizzare l’angolo esterno, il mignolo, la pianta e poi ancora il tallone. Se avete dei calli che pensate di rimuovere, affidatevi a degli esperti e non lasciatevi trasportare dal fai da te, perchè potreste avere degli effetti terrificanti. La cosa migliore è affidarvi ad un’estetista o ad un podologo. Se dall’analisi dei vostri piedi, viene fuori un problema di macchie sulle unghie o alterazioni di colore, anche in questo caso è bene rivolgersi a qualche professionista. Potreste avere un’infezione in corso o una micosi, che va trattata anche con dei farmaci. Ad ogni modo, non trascurate i vostri piedi, perchè soprattutto in estate, sono ben in mostra e sicuramente rappresentano la vostra persona.

Come sfoggiare dei piedi perfetti?

pediluvio casa

Fonte: DonnaD.it- https://www.donnad.it/

Una volta analizzato lo stato di salute dei vostri piedi, bisognerà correre ad alcuni stratagemmi per migliorare la loro condizione. Ecco alcuni utili consigli.

1 Fate un pediluvio

Sicuramente, a prescindere dalle situazioni che possono essere diverse da una persona all’altra, la prima cosa da fare è un pediluvio. Mettete i vostri piedi a mollo, soprattutto dopo una giornata stressante. E’ un toccasana non soltanto per i vostri piedi, ma anche per la vostra salute psico-fisica in generale. L’acqua deve essere tiepida e non calda, il rischio è quello di disidratare la pelle. Potete ricorrere ad alcuni prodotti presenti in commercio, come dei defaticanti, sgonfianti, rinfrescanti. La durata del pediluvio è compresa tra i 15 ed i 20 minuti.

2 Levigate

Una volta finito il pediluvio, con i piedi ancora umidi e quindi ammorbiditi, passate una pietra pomice o una lima su alcune zone che trovate inspessite. Fate attenzione a non premere troppo, il rischio è di graffiare e nei casi più gravi infiammare la pelle. Di tanto in tanto, fate anche uno scrub, passandolo non soltanto sulla pianta del piede, ma anche sul dorso dei piedi. Eliminerete in questo caso la pelle secca, farete un’ottime detersione e attiverete la circolazione.

3 Pedicure

Regolate poi la lunghezza e delineate la forma delle unghie. Non lasciatele troppo lunghe, per evitare traumi all’interno delle scarpe, non fatele corte, scongiurerete infezioni e le unghie incarnite. Intervenite sulle cuticole, abbassandole con un bastoncino d’arancio e non strappatele. infine, scegliete lo smalto da applicare sulle unghia.

5 Idratate

Terminate le fasi precedenti, arriva il momento più rilassante, ovvero quello del massaggio. Partite dalle dita e salite fino alle caviglie, scegliendo una crema idratante. Se potete ripetete questa operazione tutti i giorni.