Il retinolo è la forma alcolica della vitamina A: esso viene impiegato nella cosmesi per combattere l’invecchiamento cellulare e agire sui primi segni di rughe.

Dato che è una sostanza molto forte, va usata con discrezione e coscienziosità.

Vediamo insieme come va utilizzato correttamente, secondo il consiglio di dermatologi ed estetisti, per non danneggiare la pelle.

Cosa è

Il retinolo è sintetizzato dalla nostra pelle, ma con l’avanzare dell’età è possibile aiutarla a mantenere la sua elasticità e a favorire il rinnovamento delle cellule.

Il trattamento al retinolo è adatto a qualsiasi tipo di pelle.

Esiste anche un’alternativa naturale, cioè retinolo estratto dalle radici di cicoria, dalla pianta di tara e di babchi, che non causa effetti collaterali come rossore, irritazione ecc., ma ha un’azione più blanda.

Perchè usarlo

Se hai una pelle matura, il retinolo è indicato per il rinnovamento cellulare, per ridare elasticità e tono alla pelle.

Se hai una pelle irregolare, il retinolo aiuta a migliorare la texture della pelle.

Il retinolo viene utilizzato dai dermatologi anche per trattare le cicatrici da acne.

L’iperpigmentazione può essere trattata con il retinolo.

Alcuni consigliano di trattare anche collo, mani, petto e smagliature con il retinolo, ma meglio chiedere al dermatologo.

Quando iniziare a usarlo

Non è un prodotto rivolto esclusivamente alle pelli mature, infatti può essere usato anche a partire dai 25/30 anni in su.

Come si applica

Se non lo hai mai utilizzato, inizia ad applicarlo solo 1-2 volte a settimana, esclusivamente la sera, in dosi piccolissime sui punti della pelle che ritieni abbiano bisogno.

L’Oréal Paris consiglia di applicarlo 1-2 volte la prima settimana, a giorni alterni la seconda settimana e tutte le sere la terza settimana (se tollerato bene dalla pelle).

Se pratichi una skincare routine serale, dai un’occhiata a questo articolo per vedere in quale step applicarlo correttamente.

Cosa fare

Dopo il suo assorbimento, applica una crema idratante. Se hai una pelle molto sensibile, applica la crema idratante sia prima sia dopo il retinolo (metodo sandwich).

Il giorno dopo, applica un po’ di crema solare sul viso (media/alta protezione), perché il retinolo rende la pelle più vulnerabile. È consigliabile iniziare il trattamento d’inverno, perché l’esposizione al sole è minore.

Date tempo al tempo: il retinolo non è una pozione magica, per cui gli effetti li vedrete dopo 2-3 settimane.

Prodotti che possono essere utilizzati in contemporanea al retinolo sono: acido ialuronico, crema solare, ceramide e niacinamide (vitamina B3).

Cosa NON fare

Se si nota pizzicore/bruciore/rossore/secchezza, è normale per cui non sospendere il trattamento, ma dare alla pelle il tempo di adattarsi. Se persistono le irritazioni, meglio sospendere.

Fai attenzione a non usare altri tipi di esfolianti, come l’acido salicilico o glicolico: questo iperesfolierebbe la pelle, danneggiandola e rendendola fragile.

Sconsigliata anche la combinazione tra retinolo e vitamina C/perossido di benzoile/AHA/BHA.

Potrebbero irritare la pelle, quindi utilizzare il retinolo la sera, mentre vitamina C e perossido solamente di giorno.

Applicare AHA e BHA a sere alterne con il retinolo.

Non combinare il retinolo con l’acido retinoico: hanno una base comune, ma hanno livelli d’efficacia differenti.

Non utilizzare prodotti con una concentrazione di retinolo superiore allo 0.3%: se si desidera intensificare il trattamento, è bene consultare un dermatologo.

fonte: www.pinterest.com

Per oggi è tutto! Continuate a visitare il sito per conoscere tutto ciò che riguarda il benessere della tua pelle!

Se sei interessata a sapere di più sulla skincare diurna e notturna, oppure quali acidi o oli applicare sul viso, clicca!!!

 

fonte immagine di copertina: www.pinterest.com