Smalto semipermanente, come toglierlo? Sicuramente questa soluzione è molto veloce e semplice e soprattutto permette di non andare al centro estetico per poter avere le mani sempre al meglio. Ad ogni modo, anche se utilizzate il semipermanente, dovete sapere come eliminarlo per evitare di rovinare le unghie ed avere quindi un risultato che possa essere soddisfacente. Vediamo qui di seguito cosa vi occorrerà per togliere lo smalto semipermanente.

Smalto semipermanente, cosa vi occorre per toglierlo

fonte: https://pt.onlinecheap.store/

Sicuramente dovrete avere tanta pazienza e con i giusti prodotti riuscirete sicuramente ad avere un ottimo risultato. La prima cosa da fare è procurarvi un kit dove all’interno potete trovare tutto quello che vi occorre. In questo non deve mancare il remover, ovvero un solvente speciale ed anche molto delicato che vi permetterà di rimuovere ogni traccia di smalto. La rimozione dello smalto è uno step davvero molto importante. Dovrete poi avere a disposizione una buona lima che vi permetterà di rimuovere la parte lucida del colore. Non eliminate proprio tutto lo smalto con la lima, perché rischiate di andare a rovinare le vostre unghie. Acquistate anche un buffer, ovvero quel mattoncino che passato sull’unghia vi darà la possibilità di togliere tutte le tracce residue di smalto. Ed infine, munitevi di un bastoncino di arancio ed ancora di uno spingi cuticole. Se proprio volete essere professionali, acquistate un olio delicato per poter idratare le vostre cuticole.

I metodi più efficaci

1 Carta stagnola

E’ un metodo davvero molto facile e dedicato a chi è alle prime armi con il semipermanente. Eliminate la parte lucida dello smalto e non andate oltre lo strato superficiale. Utilizzate lo speciale solvente per eliminare lo smalto semipermanente lasciando agire il prodotto per 15 minuti. Avvolgete le unghia in dei piccoli rettangoli di carta stagnola. Dopo 15 minuti rimuovete questa carta stagnola e noterete che lo smalto darà più facile da togliere, semplicemente spingendolo con il bastoncino d’arancio.

2 L’ammollo

E’ un procedimento che permette di togliere il semipermanente in modo semplice e veloce. Dopo aver limato le unghie, eliminando quindi lo strato superficiale e lucido, mettete le mani a bagno in una ciotolina con dell’acqua calda ed il remover. Questa volta il tempo necessario sarà 20 minuti. Fate riscaldare l’acqua e aggiungete poi il solvente. Subito dopo spingete il colore con lo spingi cuticole o il bastoncino d’arancio.

I prodotti indispensabili che dovete avere in casa

– un solvente specifico per smalto semipermanente
– dischetti di cotone
– carta stagnola
– bastoncino di legno
– buffer
– creme o oli idratanti a base di vitamina E o burro di karitè