Spazzole e pettini, quali scegliere? Prendersi cura dei propri capelli è sicuramente molto importante. Non è soltanto necessario i giusti prodotti per il lavaggio, ma anche gli accessori giusti. Questo però, utilizzando quelli sbagliati non facciamo altro che creare dei traumi al capello ed all’intera capigliatura. Il rischio principale è quello di andare a sfibrare, spezzare, arruffare e danneggiare l’intera chioma. Qui di seguito vi daremo alcuni utili consigli per evitare di utilizzare gli accessori sbagliati e scegliere quelli che possano aiutarvi ad avere i capelli sani, belli, impeccabili ed a prova di forbici.

Spazzole e pettini, quali scegliere per non rovinare i capelli

Fonte: shampora.com- https://www.shampora.com/

Sempre più spesso siamo convinti che basta acquistare un buon shampoo, o una maschera piuttosto che un balsamo per non danneggiare i capelli. In pochi prendono in considerazione il fatto che anche gli accessori, ovvero le spazzole ed i pettini che utilizziamo per spazzolare, hanno la loro importanza. Tutti ne facciamo sicuramente un largo utilizzo, anche più volte al giorno. Ma come scegliere la spazzola ed il pettine migliore, adatto alla propria capigliatura? Sono tanti i parametri da tenere in considerazione e le accortezze da osservare. Qualche consiglio, ci arriva direttamente da Elisa Gera, Ceo dell’azienda Acca Kappa, che ha rilasciato qualche importante consiglio a Vanity Fair.

Gli accessori giusti per non rovinare i capelli

Secondo i consigli dell’esperta, per un pettino è importante che questo abbia il dorso ed i denti perfettamente sagomati, per evitare di impigliare e spezzare i capelli. Le punte devono essere arrotondate, ed in questo modo di va ad assicurare una massima protezione della cute. Queste ancora le parole di Elisa Gera. Per quanto riguarda le spazzole, le forme dovrebbero essere studiate in modo tale da rendere perfetta l’impugnatura. Per le spazzole pneumatiche, è importante utilizzare dei cuscinetti in gomma naturale. Attenzione agli spilli, i quali devono avete le punte arrotondate per poter penetrare con facilità nei capelli senza andare a danneggiarne la struttura. Le setole devono essere di grande qualità.

Meglio utilizzare il pettino o la spazzola?

Ecco la risposta dell’esperta. «L’utilizzo principale del pettine è certamente durante il taglio dei capelli: i modelli sono davvero tanti anche perché ogni acconciatore ha la sua tecnica. Altre volte i pettini vengono utilizzati al lavello per districare, pettinare e distribuire i prodotti sui capelli bagnati. L’utilizzo prevalente della spazzola è invece nelle fasi di asciugatura, lisciatura, styling e finishing dell’acconciatura. Anche al lavello alcuni modelli di spazzole sono perfetti per la loro capacità di districare e preparare all’asciugatura i capelli bagnati”. Queste le sue parole, riportate da Vanity Fair. La cosa importante è che questi strumenti esercitino sul capello un’azione districante, senza andare a danneggiarne la struttura.

Spazzole e pettini per ogni tipo di chioma

Capelli delicati: entrambi ad azione districante molto soft.
Capelli crespi: spazzole che mantengono la giusta idratazione, soprattutto in fase di asciugatura
Capelli ricci: pettine a denti radi